Viareggio Verso Rifiuti Zero

Raccolta porta a porta,
come e quando differenziare.

 

Sea Ambiente s.p.a. svolge il servizio di raccolta rifiuti sia per il Comune di Viareggio che per il Comune di Camaiore:
- il servizio di raccolta Differenziata è affidato alla società Sea Risorse s.p.a.
- Sea Ambiente S.p.A. svolge invece direttamente il servizio di raccolta dei rifiuti indifferenziati (bidoncino grigio): tipologia di rifiuti che comprende i RUR (Rifiuto Urbano Residuo) e i RA (Rifiuti Assimilati). Il servizio comprende il trasporto dei rifiuti raccolti all’impianto di selezione e compostaggio.

 

Calendari e zone di raccolta

 

RUR/RIFIUTO URBANO RESIDUO

SI:
Gomma, cassette audio/video, CD, piatti, secchielli, bacinelle, giocattoli, biro, spugne, piccoli oggetti in plastica, carta oleata o plastificata, calze in nylon, cocci di ceramica, cosmetici, polveri di aspirapolvere, rifiuti di spazzamento domestico e pannoloni.
NO:
tutti i rifiuti organici, le confezioni in plastica, metallo e vetro, la carta e l’organico, i medicinali scaduti, le batterie e le pile, il legno e i rifiuti speciali, come vernici, olio alimentare usato.
DOVE:
In qualsiasi sacco ben chiuso nel contenitore grigio o nei bidoni condominiali.
Dove finisce il materiale non riciclabile?:
Il materiale indifferenziato viene raccolto da Sea Ambiente e avviato verso l’impianto di trattamento di RSU della Versilia sito in località Pioppogatto Massarosa

CARTA

SI:
giornali e riviste, libri, quaderni, tabulati, fotocopie e fogli vari, cartoni per bevande (succhi di frutta, latte, tetrapack ecc.), scatole per alimenti, imballaggi di cartone, carta e cartoncini in genere.
NO:
carta plastificata, fazzoletti e tovaglioli di carta unta, carta termica di fax o scontrini. Per maggiori dettagli, consultare il sito del Comieco.
DOVE:
nei sacchetti di carta forniti dall’azienda ed esposti di fronte alla propria abitazione o nei bidoni condominiali.
Dove finisce la carta raccolta?:
La carta e il cartone raccolti sono pressati nell’impianto di via Comparini e inviati in balle a cartiere che ne effettuano il recupero (come la cartiera Smurfit Kappa S.p.A.) anche secondo quanto previsto dal consorzio nazionale COMIECO.

UMIDO ORGANICO

SI:
scarti di cucina, avanzi di cibo, alimenti avariati, gusci d’uovo, scarti di verdura e frutta, fondi di caffè, filtri di tè, fiori recisi e piante domestiche, pane vecchio, piccolissime quantità di verde.
NO:
Prodotti sintetici di qualunque tipo, tessuti, pannolini e assorbenti anche biodegradabili, lettiere per animali domestici non compostabili, ceneri di caminetto, gusci duri di molluschi (cozze e vongole).
DOVE:
In sacchi biodegradabili, nei bidoncini marroni o nei bidoni condominiali.
Dove finisce la carta raccolta?:
L’umido viene conferito ad un impianto di compostaggio dedicato di proprietà di Publiambiente sito in località Montespertoli.

MULTIMATERIALE LEGGERO

SI:
bottiglie per bibite e detersivi, contenitori per alimenti, polistirolo per imballi alimentari, piatti e bicchieri in plastica, lattine in acciaio e alluminio, bombolette per alimenti e igiene personale, grucce metalliche e composite, cassette ortofrutta. Barattoli in metallo, lattine per bevande tappi in metallo di bottiglie e di barattoli, scatole in metallo, piccoli oggetti come chiodi, grucce e giocattoli in metallo, fogli in alluminio per alimenti, blister in alluminio di farmaci, caffettiere, stoviglie.
NO:
giocattoli in plastica, gomma, polistirolo espanso (quello in cui è visibile la grana), penne e pennarelli, cd, spazzolini da denti. Per maggiori dettagli, consultare il sito Corepla
Elementi di veicoli, auto, bici e moto, elettrodomestici, barattoli che hanno contenuto merci pericolose come vernici e solventi. Per maggiori dettagli vai al sito Consorzio Ricrea
DOVE:
In sacchi di plastica generica ed esposti di fronte alla propria abitazione o nei bidoni condominiali.
Dove finisce la carta raccolta?:
La plastica raccolta viene pressata nell’impianto di via Comparini e inviata in balle ad impianti di recupero (come la Revet S.p.A. di Pontedera) secondo le indicazioni del Consorzio nazionale COREPLA.
E gli imballaggi metallici? Il metallo raccolto viene prima portato nei nostri centri di raccolta di Viareggio e successivamente ritirato tramite il consorzio CNA ACCIAI per essere avviato ad impianti che ne attuano il recupero (come Mazzoni Ferro srl di Empoli).

VETRO

SI:
bottiglie, vasetti, bicchieri in vetro.
NO:
ceramica, lampadine e neon, pyrex, cristallo. Per maggiori dettagli, consultare il sito www.coreve.it
DOVE:
in qualsiasi sacco nei bidoncini verdi o nei bidoni condominiali.
Dove finisce la carta raccolta?:
Il vetro raccolto viene prima portato nei nostri centri di raccolta di Viareggio e successivamente ritirato tramite il consorzio COREVE per essere avviato a vetrerie che ne attuano il recupero (comeLa Revet Vetri s.r.l. di Empoli).

LEGNO E VERDE

SI:
sfalci di giardino, rami e rametti derivati da piccole potature.
NO:
sacchetti di plastica, reti, vasi in qualunque materiale, fascine di potature. L’erba tagliata di un piccolo giardino o i rami e rametti derivati da poche potature, possono essere smaltiti in modo semplice e gratuito grazie al servizio messo a disposizione dall’azienda. Le modalità sono diverse a seconda del tipo e della quantità degli sfalci e del servizio di raccolta dei rifiuti attivo.
PORTA A PORTA:
esposizione secondo il calendario previsto dalla raccolta, per un massimo di 3 sacchi da 80 lt trasparenti e sollevabili a mano.
RITIRO A DOMICILIO:
chiamando il numero verde 800.43.45.09, fino a un massimo di 7 sacchi da 80 litri trasparenti e sollevabili a mano.
FASCINE DI POTATURE:
obbligo di sopralluogo da parte di un tecnico, il quale valuterà in base al quantitativo se il ritiro è gratuito o se a pagamento, valgono le regole in vigore per il ritiro dei rifiuti ingombranti.
Si ricorda comunque che è possibile conferire direttamente i propri rifiuti verdi nei centri di raccolta.

MEDICINALI SCADUTI

Tutte le farmacie dei Comuni serviti dispongono di appositi contenitori dove i cittadini devono mettere medicinali scaduti e le siringhe usate.
- Dove lasciare farmaci e medicinali scaduti a Viareggio
- Dove lasciare farmaci e medicinali scaduti a Camaiore
Dove finiscono i medicinali scaduti?
Tutti i prodotti raccolti sono inviati presso impianti autorizzati di smaltimento in Toscana.

PILE E BATTERIE

Alcuni dei materiali contenuti all’interno di pile e batterie – come mercurio, piombo e cadmio - sono particolarmente pericolosi per l’ambiente e devono essere smaltiti con una speciale procedura. Gli appositi contenitori per la raccolta si trovano presso alcuni degli stessi rivenditori di batterie (supermercati, ferramente, tabaccai, etc.) in tutta la città.
- Dove lasciare pile e batterie scariche a Viareggio
- Dove lasciare pile e batterie scariche a Camaiore
Dove finiscono le pile e batterie usate?
Tutto il materiale raccolto è inviato presso impianti di smaltimento autorizzati dal Consorzio Cobat.